Via Lanciano snc, 67100 L'Aquila (AQ) | Tel 0862.42681 | Fax 0862.65177 | E-mail: crlnd.abruzzo01@figc.it | PEC: lndabruzzo@pec.it

Femminile: troppa Inghilterra per l’Abruzzo. Lupi: “Grande esperienza per noi”

Data di pubblicazione:

Il prestigioso Torneo “Il Calcio è Rosa – Donne e Pace” giunge al capolinea per le ragazze della Rappresentativa abruzzese. Dopo il doppio ko con le selezioni di Lazio e Toscana, le ragazze di Mazzatenta hanno affrontato nel pomeriggio di oggi la forte selezione dell’Inghilterra. Il gap tra le squadre è evidente, ma la prima palla gol del match passa per i piedi di D’Ignazio, che fallisce il clamoroso vantaggio dopo soli 60 secondi di gara. Le inglesi si scuotono subito e al 4′ passano in vantaggio con Ellis; al 13′ è già 2-0 grazie alla marcatura di Stripple. Il divario è anche fisico, e la selezione abruzzese subisce il pressing dell’Inghilterra, che triplica il vantaggio al minuto 19 con Cheetam. L’Abruzzo non alza bandiera bianca e reagisce: al 25′ l’estremo inglese salva su punizione insidiosa di Pescolla e tiene inviolata la propria rete. Al 33′ è ancora Inghilterra, con la rete del 4-0 realizzata da Ellis. Lo score parla chiaro, ma le ragazze di Mazzatenta non si arrendono, e sfiorano la marcatura ancora su calcio di punizione con Cieri (36′). Al 40′ Ellis colpisce ancora e fissa il parziale della prima frazione sul 5-0, griffando la propria personale tripletta.

La ripresa vede le ragazze inglesi tirare un po’ il fiato, evidentemente soddisfatte del vantaggio maturato nel primo tempo. L’Abruzzo, dal canto suo, si copre bene evitando guai peggiori. Unico sussulto la rete finale di Hawcroft, che al 36′ impreziosisce il tabellino per le britanniche. Finale senza storia, 6-0, e selezione abruzzese che torna a casa senza vittorie dal bellissimo torneo giocato in terra laziale.

Il livello medio delle squadre era, probabilmente, molto elevato per l’Abruzzo, ma il calcio si fa anche confrontandosi con realtà più attrezzate della propria. “Sono momenti di crescita – ha dichiarato il Responsabile Sandro Lupi – che torneranno preziosi in futuro”. E sono parole condivisibili, perché se è vero che la squadra di mister Mazzatenta ha sofferto, specie nell’ultima gara del torneo, è vero anche che per tutte le ragazze arruolate sotto le insegne abruzzesi era una “prima assoluta” su di un palcoscenico così importante. Si cresce soffrendo e si cresce acquisendo insegnamenti dalle sconfitte, le nostre ragazze lo sanno e sapranno convertire – ne siamo certi – le negatività di oggi nelle positività di domani. Grazie ragazze, grazie a tutte voi per l’impegno con cui avete onorato la nostra maglia.