Via Lanciano snc, 67100 L'Aquila (AQ) | Tel 0862.42681 | Fax 0862.65177 | E-mail: crlnd.abruzzo01@figc.it | PEC: lndabruzzo@pec.it

La pandemia ferma il calcio regionale e quello giovanile per un mese

Data: 25/10/2020 Scritto da: Redazione

Il premier Giuseppe Conte ha firmato il nuovo DPCM con le misure restrittive anti-Covid, in vigore da domani 26 ottobre fino al 24 Novembre. Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato. Restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, nonché le sedute di allenamento degli atleti agonisti, riguardanti gli sport individuali e di squadra – riconosciuti dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali.
Lo svolgimento degli sport di contatto, come individuati con provvedimento del Ministro dello sport, è vietato , salvo che per le competizioni professionistiche nonché dilettantistiche di livello nazionale e comunque nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali. Restano consentite a porte chiuse.
Sono altresì sospese l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto nonché tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico-amatoriale.

Proviamo dunque a riepilogare il quadro per il nostro mondo: giocano Serie A, B, C e D, ma si ferma tutta l’attività dall’Eccellenza in giù; nel femminile sì a Serie A e B; nel calcio a 5 avanti Serie A, A2 e B maschile, oltre a A e A2 femminile.Tutte le gare della Juniores previste per domani (lunedì 26/10/2020) e tutti i recuperi di mercoledì, sono rinviati a data da destinarsi.

In questo delicato momento, il Comitato Regionale Abruzzo LND conferma ancora una volta la sua vicinanza ed assistenza verso le società, nella speranza che tutti i sacrifici sostenuti in questi mesi – durante i quali passione, responsabilità e formazione hanno caratterizzato l’azione dell’intero sistema – non vadano dispersi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info