Via Lanciano snc, 67100 L'Aquila (AQ) | Tel 0862.42681 | Fax 0862.65177 | E-mail: crlnd.abruzzo01@figc.it | PEC: lndabruzzo@pec.it

Prima Categoria, svelati i calendari: si parte il 26 settembre!

Data: 16/09/2021 Scritto da: Redazione

Anche la Prima Categoria si avvicina alla ripartenza. Sono stati svelati poco fa i calendari per la stagione 2021/2022 presso il Village Lido d’Abruzzo di Roseto degli Abruzzi (Te). Presenti i vertici della LND Abruzzo con in testa il presidente Concezio Memmo,  per l’Aia Abruzzo Alfredo Leonetti e il Segretario Maria Laura Tuzi che ha svelato i calendari. A moderare l’evento il vicepresidente del Comitato Regionale, Walter Pili.

I lavori non si potevano non aprire con un minuto di raccoglimento in memoria  di Domenico Di Fazio, presidente del Rapino Calcio, scomparso prematuramente nei giorni scorsi.

Il componente dell’Aia Abruzzo Alfredo Leonetti, in rappresentanza del presidente De Santis, ha sottolineato come sia un piacere ritrovarsi in presenza con le società augurando un in bocca al lupo per l’inizio del campionato.

Nella suo discorso il presidente Concezio Memmo ha iniziato rivolgendo un pensiero al fratello di Domenico Di Fazio, presente in platea, e ricordando come il presidente Gravina ha voluto omaggiare il Rapino con la maglia della Nazionale. “La palla è di tutti. Non ha colore né genere”, ha esordito Memmo nella sua relazione sull’attività del Comitato, ringraziando la sua squadra per averlo “supportato e sopportato”, sottolineando il lavoro di studio e i contatti con le istituzioni. Memmo ha posto l’attenzione su alcuni aspetti come la comunicazione, la riorganizzazione della segreteria del comitato e gli eSports, che rappresentano “un nuovo linguaggio per riavvicinare i ragazzi al campo”, e ancora il calcio femminile e il beach soccer, come attività non solo sportive ma anche sociali. “La cosa fondamentale è lavorare tutti uniti, giocando di squadra” ha esortato il numero uno della LND Abruzzo ricordando come sia stato difficile quest’anno comporre i gironi in maniera uniforme. Altro aspetto importante sottolineato dal presidente è il rispetto tra i dirigenti delle squadre, soprattutto in una stagione che si preannuncia ancora complicata a causa del Covid, specialmente per quanto riguarda le problematiche legate all’impiantistica sportiva. Su queste Memmo ha ricordato come ci sia un confronto anche con la Regione e le amministrazioni locali per fronteggiare la situazione, portando le istanze delle società “Comune per Comune”. Altra problematica toccata è quella delle visite mediche, per le quali c’è stato l’allargamento anche alle strutture private. Sul protocollo Memmo ha ricordato come sia stato istituito un contenitore sul sito, lo Sportello Covid, in cui si possono chiedere chiarimenti.  Sull’AIA il presidente ha ricordato: ”Abbiamo iniziato anche con l’AIA questa sinergia, chiedendo rispetto e dando rispetto, soprattutto ai giovani arbitri. Dobbiamo cercare di comprendere  a pieno le difficoltà di questi ragazzi” . Altro concetto importante quello della formazione: ”Siamo a vostra completa disposizione, il Comitato sarà pronto a sostenere tutti coloro che si troveranno in difficoltà. Nel momento in cui si lavora si può sbagliare, ma l’importante è riconoscere l’errore. Il confronto e la reciprocità saranno sempre fondamentali per noi. In bocca al lupo per la nuova stagione”.

Il momento clou della presentazione dei calendari che  è stato introdotto dal segretario Maria Laura Tuzi, che ha svelato ai presenti il programma della nuova stagione sportiva. A concludere l’incontro gli interventi di alcuni presidenti di società, i quali hanno colto l’occasione per chiedere alcuni chiarimenti ed informazioni al presidente del Comitato Regionale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info