Via Lanciano snc, 67100 L'Aquila (AQ) - Tel 0862.42681 - Fax 0862.65177 - Email crlnd.abruzzo01@figc.it

Prima giornata agrodolce per l’Abruzzo: Juniores super, bene i Giovanissimi, sconfitte per Femminile e Allievi



La 58° edizione del Torneo delle Regioni inizia con un poker di sfide contro la Liguria per i ragazzi e le ragazze dell’Abruzzo. Al mattino scendono in campo a Segni i Giovanissimi di mister Giovannelli, che rompono il ghiaccio proprio in avvio con Traini, che beffa l’estremo avversario e sigla il vantaggio. L’Abruzzo sembra averne di più dal punto di vista fisico, ma non riesce ad approfittarne. La Liguria guadagna metri ma non punge e la prima frazione si chiude sull’1-0. La ripresa vede la verve abruzzese affievolirsi, mentre cresce l’iniziativa della Liguria. La svolta al minuto 61, quando l’arbitro fischia un penalty contro l’Abruzzo: Di Virgilio ribatte, ma Bastita è lesto a ribadire in rete per il pareggio. Nel finale occasioni da ambo le parti, ma lo score non cambia. Fuori i Giovanissimi entrano in campo gli Allievi di mister Cantagallo. Pronti via, e la Liguria passa in vantaggio grazie ad un rocambolesco colpo di testa di Cassini al primo minuto di gioco. Lo shock è forte e l’Abruzzo rischia di subire un grave contraccolpo, ma col passare dei minuti riesce a guadagnare metri, spegnendo l’entusiasmo della Liguria. La ripresa è equilibrata, ma le occasioni languono sui due lati del campo. L’Abruzzo cerca il pareggio con tutte le proprie forze nel finale, mentre la Liguria si limita a controllare fino al triplice fischio. Nel pomeriggio tocca alla Femminile di mister Mazzatenta, che partono alla grande con la rete del vantaggio di Primi. La Liguria barcolla ma l’Abruzzo non riesce ad approfittarne, nonostante i golosi spazi lasciati al contropiede di Lazzari e socie. La ripresa sembra seguire il canovaccio del primo tempo, con l’Abruzzo che mantiene il controllo del gioco a metà campo. Al 50’ un fulmine a ciel sereno punisce la truppa abruzzese: dalla lunghissima distanza Brucci beffa Sanniti e pareggia lo score, fino ad allora meritatamente nelle mani delle ragazze di Mazzatenta. La Liguria ci crede e continua a macinare gioco, ottenendo anche il vantaggio, sempre con un tiro da fuori, scagliato stavolta da Basso. Nel finale le ragazze abruzzesi ci provano, ma non imbeccano la giocata giusta. Finisce con una sconfitta che lascia l’amaro in bocca. Subito dopo le ragazze tocca alla Juniores di mister Dragone, chiamata a “salvare” la giornata. L’avvio, sotto una pioggia battente, è agonisticamente molto acceso, ma gli equilibri saltano al 9’, quando Cisse incorna da calcio d’angolo e batte imparabilmente il portiere ligure, 1-0. Alla ripresa del gioco è battaglia vera tra due squadre molto valide fisicamente e ben organizzate. D’Eramo e Alonzi danno sicurezza all’undici abruzzese e fanno valere un tasso di esperienza di spessore, e al rientro negli spogliatoi la squadra di Dragone conserva il vantaggio minimo. La ripresa è una battaglia, che sembra sorridere all’Abruzzo all’8° minuto, quando Cancelli lavora un pallone d’oro per Cellucci che non fallisce l’appuntamento con il gol, 2-0. Nonostante lo svantaggio la Liguria non molla, e alla fine riapre il match in pieno recupero con Briano, che segna sugli sviluppi di un corner la rete del 2-1. L’orologio corre e per la Liguria non ci saranno altre occasioni: l’Abruzzo può festeggiare una vittoria importante e soprattutto meritata. Domani sfide contro il Veneto per le quattro Rappresentative abruzzesi.