Via Lanciano snc, 67100 L'Aquila (AQ) | Tel 0862.42681 | Fax 0862.65177 | E-mail: crlnd.abruzzo01@figc.it | PEC: lndabruzzo@pec.it

Torneo Ripartenza: trionfano River U19, Avezzano U17 e Curi Pescara U15. Spunti importanti dall’Evolution Programme

Data: 07/07/2021 Scritto da: Redazione

Il Torneo Ripartenza, andato in scena nell’ultimo mese, ha rivisto all’opera i ragazzi delle giovanili, finalmente impegnati in campo dopo il lungo stop forzato dalla pandemia. Dal punto di vista tecnico e agonistico, abbiamo assistito ad una kermesse di ottimo livello, che ha visto impegnati alcuni tra i migliori giovani talenti del nostro calcio giovanile. Una ripartenza parziale, certo, perché sappiamo che non tutti i club hanno avuto la possibilità di tornare in campo, ma pur sempre una ripartenza, un momento per buttarsi finalmente alle spalle l’ultimo anno e mezzo e tornare a giocare a calcio con spensieratezza e passione. “Penso che l’obiettivo di riportare i ragazzi in campo” – ha dichiarato il Consigliere Mauro Bassi, motore organizzativo del torneo – “sia stato centrato in pieno. Abbiamo rivisto l’energia e la gioia riprendersi la scena, e siamo impazienti di riavviare tutto il calcio giovanile abruzzese nella stagione che va ad aprirsi. Lo dobbiamo ai ragazzi che hanno patito lo stop forzato e ai club che con grandi sacrifici non hanno mai mollato e sono già pronti a ripartire”.

Nel torneo dedicato alle squadre U19, disputato con girone unico a 9 squadre e senza fase finale, ha trionfato il River Chieti 65, capace di collezionare ben 7 vittorie in 8 incontri; subito dietro, in zona “podio”, Union Fossacesia Calcio e Sambuceto Calcio.

Emozioni forti nell’U17, dove le vincitrici dei quattro gironi preliminari si sono affrontate con semifinali e finalissima a Chieti Scalo, presso il campo Celdit, lo scorso 30 giugno. Il Pineto Calcio ha sconfitto la Curi di misura (1-0) e l’Avezzano Calcio ha avuto ragione della Virtus Vasto Calcio (2-1); nella finalissima vittoria per 2-1 dell’Avezzano sul Pineto e conquista del trofeo per il club marsicano.

Per quanto riguarda l’U15, invece, la formula delle finali prevedeva un concentramento presso il centro sportivo Poggio degli Ulivi di Città S.Angelo nei giorni 3 e 4 luglio. Le squadre, divise in due gironi, si sono affrontate per determinare la griglia delle finaliste: la Virtus Lanciano 1924 ha battuto per 3-1 la Valle Peligna (finale 5/6); l’Olympia Cedas ha prevalso per 1-0 nei confronti della Fater Angelini Abruzzo (finale 3/4); la Curi Pescara ha avuto la meglio ai calci di rigore contro il Pineto Calcio per 4 reti a 3 (finale 1/2).

Ma il torneo U15, gestito nel concentramento finale insieme allo staff tecnico dei CTF abruzzesi e nazionali (presenti Maurizio Marchesini e Bruno Redolfi), ha vissuto anche momenti di formazione e gioco “differenti” dalle classiche partite: si tratta dell’Evolution Programme, un programma sperimentale che prevede anche partite in modalità “random” con le squadre mischiate, al fine di favorire lo studio e la crescita di attitudini particolari dei giovani atleti, come la modalità di adattamento in un contesto differente, con ruoli differenti e compagni di squadra differenti.

L’estensione del progetto alla categoria U15 ci pone al centro dell’attenzione perché è il primo di questo genere in Europa – ha commentato il presidente Concezio Memmoe getta le basi per un nuovo percorso di crescita qualitativa dei nostri giovani. Con il Coordinatore SGS Emidio Sabatini, che ringrazio, abbiamo condiviso al 100% la necessità di lavorare in maniera specifica su diversi asset per rendere migliore, sotto ogni punto di vista, il percorso del calciatore e della calciatrice, dalla Scuola Calcio fino alla fine delle categorie giovanili”.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info